Orti in Torre del Greco – I anno

Racconto della prima annualità

Abbiamo iniziato un po’ tardi, ad anno scolastico già avviato  ma  a settembre riprendiamo: abbiamo già l’appuntamento con i docenti, i nonni ortolani e gli studenti.

Prime impressioni

Non possiamo però non raccontarvi delle prime reazioni  raccolte  durante i laboratori e il primo incontro con gli studenti: stupore,  condivisione,  passione, solidarietà.

Lo stupore è degli studenti davanti alle insalate quando scoprono che la noiosa, ripetitiva insalata “senza arte né parte” può essere invece cappuccina, romana, iceberg,  lollo…

I nonni ortolani sono quelli che hanno sorpreso di più: intimiditi, si muovono con rispetto e preoccupazione tra docenti e ragazzi. Sono competenti ma non sono sicuri di essere adeguati alla scuola dei loro nipoti: ma al primo incontro in orto si sono subito mostrati capaci di condividere la propria esperienza e gli sono venute anche nuove idee! Vedremo a settembre!

Un grande successo lo abbiamo avuto, al momento, con i docenti: tutti quelli coinvolti dal progetto hanno partecipato, di pomeriggio!, ai laboratori condotti dagli esperti di Slow Food.   Sono stati generosi e curiosi, con la passione di continuare ad imparare.

Infine la solidarietà: i nostri  5 orti “estremi” di questa popolosa città vesuviana, strappati ai rovi e alle rocce, sono stati adottati dalla nostra associazione regionale e, addirittura con una bella cena offerta dallo Chef Parisi, sono stati raccolti fondi che serviranno ad acquistare pale, zappe, semi .. per l’anno prossimo!

Orti in Torre del Greco – II anno